LIPOSUZIONE

La liposuzione è una delle tecniche di chirurgia estetica più note e richieste in assoluto. In realtà, circa la liposuzione, non c’è una grande informazione, probabilmente a causa della confusione creata dall’alone pubblicitario che gravita intorno a questa procedura. Inoltre, con il generico “liposuzione” si raggruppa una serie di tecniche differenti che hanno in comune l’obiettivo di eliminare parte del pannicolo adiposo tramite l’azione aspiratrice di una cannula
 

La liposuzione può essere praticata in anestesia generale, locale o loco-regionale. Un buon compromesso per evitare la maggior parte dei disagi dell’anestesia generale è l’anestesia loco-regionale con sedazione profonda. Solo chi si è sottoposto ad un intervento in anestesia generale può capire effettivamente questa argomentazione.

Liposuzione:
Quale tecnica?

 

 

 

Va subito chiarito che spesso nascono denominazioni di fantasia per individuare tecniche già esistenti in maniera tali da accattivare il pubblico. La notissima liposcultura altro non è che la liposuzione con una ottica artistica del modellamento e cioè con una visione globale del profilo. Come potrebbe essere di un'altra maniera? Scientificamente le tecniche di liposuzione più frequenti sono le seguenti con una netta prevalenza della prima.

 

  Liposuzione tumescente
Tecnica di grande precisione nella realizzazione, caratterizzata dalla possibilità di realizzarla anche su zone limitate e delicate. Nella liposuzione tumescente in fase di somministrazione dell’anestesia, lo specialista pratica delle infusioni in loco di una soluzione di farmaci e soluzione fisiologica, che rendono il tessuto da trattare gonfio, appunto tumescente. La liposuzione tumescente è considerata attualmente la migliore sia per i risultati ottenuti che per l’impatto sui tessuti e sull’organismo.

  Liposuzione ad ultrasuoni
In questo caso, le onde degli ultrasuoni provvedono a disgregare le cellule adipose che poi vengono aspirate con maggiore facilità. È indicata nei casi di tessuti molto fibrosi e compatti, da inoltre la possibilità di aspirare buone quantità di grasso, riducendo di molto le ecchimosi e rispettando I tessuti più nobili come vasi e nervi.

  Liposuzione a cannule vibranti o liposuzione assistita  
In tal caso, più che la tecnica, ad essere differente è lo strumento impiegato per aspirare. La cannula infatti aiuta i movimenti del chirurgo con una vibrazione.

  Liposuzionie laser assistita
E’ una tecnica che ultimamente è sempre più diffusa specialmente adatta in quei casi che bisogna recuperare lassità cutanea. Molto valida per il modellamento ovale del viso.

Essendo la liposuzione un intervento chirurgico potenzialmente pericoloso è necessario procedere con tutte le cautele del caso. La scelta della tecnica deve essere supportata da casistica pluriennale con risultati non solo in grado di soddisfare le aspettative del paziente ma anche di garantire un elevato livello di sicurezza.

lipo1 lipo2

I pazienti ideali per la liposuzione

 

I pazienti con uno stato di salute buone e compatibile con l'intervento, con depositi adiposi localizzati e cuscinetti di grasso che tolgono l'armonia della linea dei contorni del corpo e con un adeguato grado di elasticità cutanea. La liposuzione offre risultati molto positivi per quelli accumuli che non spariscono neppure con dieta e esercizio fisico (liposomi).

I migliori candidati per la liposuzione sono persone di peso relativamente normale che hanno eccesso adiposo in

specifiche e circoscritte aree del corpo. La presenza di pelle soda ed elastica sarà fondamentale per il buon risultato dell’intervento.

La pelle con elasticità ridotta a causa di smagliature, perdita di peso, o invecchiamento naturale non asseconderà il rimodellamento corporeo o potrà quindi  richiedere altre ed ulteriori tecniche chirurgiche per rimuovere il tessuto cutaneo in eccesso.

Il profilo irregolare del corpo dovuto ad altre cause diverse dall’accumulo di adipe non potranno essere migliorate con questo intervento (come la Cellulite). L’aspetto della cosiddetta cellulite non viene sicuramente migliorato da questa tecnica.

Una vasta gamma di persone richiede la liposuzione per eliminare fastidiosi e antiestetici depositi di grasso. I pazienti che ricevono maggiori benefici da questa particolare tecnica hanno la pelle sufficientemente elastica e adiposità localizzata. Non deve essere intesa come un tecnica alternativa per perdere peso. La liposuzione elimina mediamente 1 - 3 chili di grasso arrivando in casi estremi a 5.

Se le aspettative del paziente in merito al risultato desiderato dall'intervento non sono realistiche, la procedura non sarà assolutamente realizzata. La liposuzione non è quindi sinonimo di dimagrimento, né è il fine della liposuzione quello di perdere peso.

Quindi la liposuzione è l’intervento ideale per chi ha depositi adiposi localizzati, cuscinetti di grasso che rompono la linea omogenea dei contorni del corpo. In pratica, la liposuzione è un intervento che offre risultati molto entusiasmanti per gli accumuli che non riescono ad essere ridotti neppure con la dieta e un adeguato esercizio fisico.

Inoltre, è da considerare che la liposuzione riduce il volume e le circonferenze della zona d’azione, ma non intacca la pelle, quindi è necessario che il soggetto presenti una cute elastica, che si possa riassestare senza provocare rilassamenti dopo l’intervento. Riassumendo i pazienti ideali per la liposuzione hanno queste caratteristiche:

  Aspettative concrete e realistiche

  Peso corporeo stabile

  Accumuli adiposi localizzati

  Pelle elastica

L’elasticità cutanea e la liposuzione

 

Al momento della visita preliminare, il chirurgo analizza molto attentamente le caratteristiche cutanee del soggetto e in base a queste valuta sia la quantità del grasso da asportare, sia la fattibilità o meno della liposuzione. Poniamo ad esempio il caso di una liposuzione addominale. Se il paziente ha la pelle rilassata e poco elastica, la liposuzione potrebbe eliminare certamente l’accumulo di grasso, ma il rilassamento verrebbe irrimediabilmente peggiorato. In tal caso si renderebbe necessaria una tonificazione chirurgica, volta ad eliminare anche la pelle in eccesso: un lifting dell’addome, insomma, un’addominoplastica. Altrimenti, nel caso di rilassamenti di media entità, il chirurgo può consigliare a scopo preventivo un ciclo di radiofrequenza e cavitazione esterna, per rassodare la cute e prepararla alla liposuzione. Anche dopo l’intervento la RF e cavitazione esterna possono aiutare a tonificare la pelle e a favorire il rassodamento grazie alla produzione di neocollagene.

Liposuzione: Post operatorio

Al termine della liposuzione, è normale che la parte appaia gonfia e dolorante per alcuni giorni.

L’area trattata viene fasciata strettamente con bendaggi elastici che poi possono essere sostituiti con calze a compressione graduata, pancere o calzoncini contenitivi, a seconda del caso.

I risultati finali della liposuzione, comunque non sono evidenti prima di sei mesi, tempo necessario perché i tessuti riassorbano l’edema e si normalizzino.

I risultati della liposuzione, se correttamente mantenuti con dieta sana e movimento, sono permanenti. In alcuni casi, il chirurgo può suggerire il peso ideale che il paziente deve mantenere per prolungare i benefici del rimodellamento con la liposuzione.

Liposuzione: Risultato

 

Qual è il risultato che ci si può attendere dalla liposuzione? Quanto dimagrirò con l’intervento? Il risultato della liposuzione è permanente o definitivo? Il paziente che si avvicina alla liposuzione ha certamente una serie di dubbi che dovranno essere letteralmente sciolti prima di eventualmente decidersi a sottoporsi all’ intervento.

 

La liposuzione è uno dei 3 interventi più richiesti in assoluto dai pazienti che si rivolgono ai chirurghi plastici del mondo. Evidentemente i risultati ottenuti mediamente sono tali da soddisfare le aspettative dei pazienti a patto che queste siano realistiche.

Ecco quindi che è fondamentale che durante la visita medica il paziente ed il chirurgo concettualizzino in maniera chiara quale sarà il risultato della procedura

Rischi e complicanze sulla liposuzione

 

Il rimodellamento del corpo attraverso la liposuzione ha ormai 40 anni di storia. L' evoluzione medica e chirurgica ha reso l'intervento sicuro e accessibile al grande pubblico. Ovviamente in quanto intervento chirurgico, la liposuzione è soggetta a limiti, rischi e complicanze. Il paziente deve essere consapevole degli stessi.

 

Trattamenti alternativi

 

Le alternative per il paziente portatore di accumuli adiposi sono oggi possibili con l’utilizzo di protocolli medici che abbinano infiltrazioni in abbinamento a cavitazione esterna e massaggi connettivali. 

Va chiarito il fatto che la maggior parte delle Pazienti che si rivolgono a me per effettuare una liposuzione non sono adatte a tale tipo di intervento generalmente per problemi di adiposità diffusa e Cellulite. Per queste Pazienti il percorso più corretto e che porta a risultati strabiglianti è il trattamento con protocollo Celluloimed. In riferimento a questo leggi in cosa consiste tale trattamento nella nostra pagina web.

Rischi della liposuzione

 

Ogni intervento chirurgico comporta un certo grado di rischio ed è importante che il paziente capisca questi rischi e le possibili complicanze ad essi associati. Inoltre, ogni procedura chirurgica ha dei limiti. La scelta individuale di sottoporsi ad un intervento chirurgico si basa sul confronto tra il rischio ed i potenziali benefici.

 

Torna indietro

Contatti

Socio