LIPOFILLING : Infiltrazioni di grasso

L’adipe prelevato dal paziente può essere impiegato come un riempitivo, una sorta di filler, in grado di dare maggiore volume ad alcune zone del viso e del corpo, in particolare i glutei.
Il particolare materiale impiegato, il grasso dello stesso individuo, mette al sicuro da preoccupazioni che riguardano l’impiego di sostanze di sintesi o derivati animali, che necessitano di test allergologico.
 

Per chi è adatto il lipofilling

Un numero consistente di pazienti di lipofilling compie questa procedura per ottenere un effetto di ringiovanimento sul viso e sul corpo. Il paziente ideale è sano, ben informato sulla procedura e ha aspettative realistiche sia sugli esiti che sulla loro durata nel tempo

La procedura di lipofilling

 

 

 

 

Le iniezioni di grasso vengono realizzate in genere sotto anestesia locale. Spesso, essendo realizzate nel contesto di un intervento di rimodellamento del corpo, come la liposuzione, il lipofilling viene realizzato al termine della procedura di aspirazione, sfruttandone l’anestesia (in genere peridurale con sedazione profonda).

La prima fase del lipofilling prevede il prelievo dell’adipe da trapiantare attraverso una siringa con un ago piuttosto grosso, oppure viene impiegato una porzione del materiale estratto con la liposuzione. Questo viene purificato per ottenere una porzione di grasso con cellule vitali, in modo che il riempimento ottenuto abbia una durata maggiore nel tempo. Le zone di estrazione del grasso sono in genere le cosce o i cuscinetti in prossimità delle ginocchia.

Dopo il prelievo e la separazione delle cellule di grasso dal materiale di scarto, il chirurgo inietta il materiale nella zona prescelta. Segue il bendaggio della zona, che aiuta la normalizzazione dei tessuti nella forma plastica ottimale.

Dove viene iniettato l’adipe

 

 

Le zone che possono essere riempite e ringiovanite con il supporto del lipofilling sono di preferenza:

  Gli zigomi e altre zone del viso che risultano incavate dall’età e dai cambiamenti ossei

  Alcune pieghe del viso che danno un aspetto poco tonico e magro ai lineamenti

  Alcune cicatrici affossate

  I glutei, che possono risultare quasi svuotati, in genere nella parte alta.

Il recupero post operatorio

 

 

È normale che nei primi giorni dopo il lipofilling la zona appaia gonfia ed edematosa. Una volta che i tessuti si sono normalizzati, appare evidente il riempimento ad opera del lipofilling.
Le attività possono essere riprese in capo a pochi giorni, evitando sforzi intensi e attenendosi alle indicazioni fornite dal chirurgo.

I risultati del lipofilling

 

Il riempimento procurato dalle infiltrazioni di grasso è molto naturale come esito, sia visivamente che a livello tattile. Se praticato sui glutei e in abbinamento ad una liposuzione, il lipofilling ha splendide potenzialità di rimodellamento, perché armonizza le proporzioni e rende più toniche le forme. L’unico neo di questa procedura sono i tempi di permanenza dei risultati. Questi sono molto soggettivi e sono strettamente dipendenti dalla quantità di adipociti che riescono ad attecchire permanentemente nel tessuto di inoculo. È fisiologico che una certa percentuale di materiale venga riassorbito nelle settimane seguenti al trattamento, mentre una porzione resta in modo stabile nei tessuti. Perciò è probabile che il lipofilling debba essere ripetuto nel tempo per riottenere il grado di riempimento ideale e per mantenere a lungo i risultati.

Torna indietro

 
 

Contatti

Socio